Hoverstate Blog

Sviluppo Low Code: Cos’è e perché dovrebbe interessarti?

Per restare competitivi oggi bisogna innovarsi. Per le imprese spesso questo significa tanto sviluppo software. Gli sviluppatori sono, infatti, molto richiesti e l'IT ha difficoltà a reclutare e mantenere persone con le competenze tecniche richieste. Tutti sono alla ricerca di nuovi modi per aiutare gli sviluppatori a creare software di alta qualità in meno tempo, e la soluzione attualmente più interessante è lo sviluppo low-code / no-code.

Non c'è da stupirsi. Uno studio di 451 Group, ad esempio, ha rilevato che le soluzioni low-code possono ridurre i tempi di sviluppo fino al 90%, il che non solo fa risparmiare denaro ma aumenta notevolmente anche l'agilità. Nonostante il low-code / no code sia ancora in fase di crescita, non c'è dubbio che fornisca valore a chi ne fa uso. Infatti, Gartner prevede che entro il 2024 il 65% dello sviluppo software sarà realizzato con strumenti low-code.

A fine maggio parlerò ai Torino Digital Days dei benefici del Low Code e, se parteciperete, spero di vedervi lì. Ma vorrei fornire qui una breve panoramica del mio pensiero riguardo all’argomento, per un pubblico più ampio anche fuori dall’Italia.

Cos’è il Loc-Code?

Prima di tutti, definiamo che cosa sia lo sviluppo low-code. 

Premetto che è ancora un mondo emergente, quindi le persone hanno idee diverse, ma a mio avviso lo sviluppo low-code è un metodo di sviluppo che fornisce valore commerciale senza che lo sviluppatore sappia esattamente come funziona il software o come è stato costruito. È un po’ come cucinare la cena senza sapere come si cucina, utilizzando Blue Apron o uno dei tanti servizi di consegna pasti. Loro forniscono gli ingredienti pre-proporzionati e tutto ciò che si deve fare è seguire alcune semplici istruzioni per produrre un ottimo pasto. 

Le interfacce per le piattaforme low-code variano, ma in Hoverstate utilizziamo piattaforme con un approccio drag-and-drop per creare forme e flussi senza essere costretti a scrivere lunghi codici dettagliati.

I casi d'uso per lo sviluppo low-code sono limitati solo dall'immaginazione, ma alcuni esempi includono:

I benefici del low-code

Penso che i casi d'uso che ho identificato - e sono solo la punta dell'iceberg - mostrino i principali vantaggi dello sviluppo low-code. Il più ovvio è il time-to-market. Non tutte le aziende raggiungeranno la riduzione del 90% dei tempi di sviluppo individuata da 451 Group, ma anche se riuscissero a dimezzarli, si tratterebbe di un enorme vantaggio competitivo.

Inoltre, produce software di qualità superiore con molte meno probabilità di contenere bug. Per esempio, non molto tempo fa ho passato un'intera giornata a cercare di trovare un bug particolarmente fastidioso. Si è scoperto che avevo semplicemente dimenticato di aggiungere un punto. È così facile per gli esseri umani commettere piccoli errori come questo durante la scrittura di codice, errori estremamente difficili da trovare e che potrebbero rovinare l’intero software. Lo sviluppo low-code automatizza la creazione del codice sottostante in modo molto più coerente, il che significa che gli sviluppatori dedicano molto più tempo alla creazione di funzionalità preziose per l’utilizzatore e molto meno ad analizzare il codice alla ricerca di punti, virgole in più e altri errori di battitura.

Cosa significa per un business investire in una piattaforma low-code? Significa che il team di sviluppo viene liberato dal lavoro complesso e dettagliato che riguarda le funzioni base del codice e può invece investire più tempo nell'ideazione di nuove caratteristiche, nella ricerca di nuove funzionalità, nel collaudo del software con gli utenti e in altre attività di alto valore che faranno davvero crescere l'azienda.

Infine, il low-code è ottimo anche per il morale del team. Con meno errori, gli sviluppatori passano meno tempo a cercare bug e più tempo a fare il lavoro che conta davvero. E poiché è così efficiente, gli sviluppatori possono portare a termine il loro compito anche senza restare in ufficio fino a tarda notte. Invece di essere ancora lì a scrivere codice alle 20:00, possono cenare con le loro famiglie e passare del tempo con i loro amici.

Oggi il low-code è forse il più importante trend dello sviluppo software. Se siete a Torino per i Digital Days, spero di vedervi al nostro talk. Ma se non ci siete e volete saperne di più sullo sviluppo low-code, contattaci.

Link alle iscrizioni

 

Iscriviti al blog